biscotti
Data di pubblicazione: 30 novembre 2016

Dopo i Krampus, oggi presentiamo altra tradizione natalizia, anche questa legata alla ricorrenza di San Nicola che, come dicevamo, dà ufficialmente il via ai festeggiamenti: parliamo degli Speculatius, deliziosi biscottini di frolla croccanti, che insieme ai più morbidi Lebkuchen costituiscono un ingrediente immancabile del periodo di Natale.

bloom_biscotti1Detti anche Speculaas (Paesi Bassi), Spéculoos (Fiandre), o Spekulatius (Renania), questi biscottini croccanti e speziati di origine fiamminga si diffusero in Europa intorno al XVII secolo, con l’arrivo delle spezie orientali importate delle Compagnie delle Indie.

Vi sono diverse teorie riguardo l’origine del loro nome, qualcuno pensa derivi dal latino speculum (specchio), e si colleghi al fatto che tradizionalmente vengono realizzati usando stampi a rilievo, di cui riproducono un immagine speculare; altri ritengono che sia tratto da speculator (osservatore, sentinella), epiteto riferito alla figura di San Nicola “colui che tutto vede”; per altri ancora l’origine sarebbe più semplicemente specerij, parola olandese per “spezie”.

Proprio le spezie sono l’ingrediente caratteristico di questi dolcetti e la preparazione sapiente della miscela di cannella, noce moscata, chiodi di garofano, zenzero, cardamomo etc. è da considerarsi un vero e proprio segreto di famiglia, professionale o addirittura un brevetto di pasticceria.

Noi vi proponiamo la ricetta dello chef dell'Hotel Post-Victoria, che ci ospiterà anche per la prossima vacanza a Soprabolzano, oltre ad essere molto gustosi possono essere un'idea regalo originale e sicuramente apprezzata!

 

bloom_biscotti2

Ingredienti 

– 180 g Margarina 
– 200 g Zucchero 
– 2 bustine Zucchero Vanigliato 
– 2 Uova 
– 1 bustina e mezza Spezie 
– Aroma Di Mandorle 
– 450 g Farina 
– 50 g Amido Di Mais 
– 100 g Mandorle 

 

Preparazione: 

Lavorare la margarina e unire i due zuccheri fino ad ottenere un composto omogeneo. Quindi aggiungere le uova, l'aroma di mandorla, le spezie (cannella, cardamomo, noce moscata, chiodi di garofano, zenzero) e impastare.
A parte lavorare la farina con l'amido;
Incorporare metà dell'impasto di farina a quello di spezie lavorandolo con lo sbattitore, poi l'altra metà lavorando con le pale dello sbattitore usandole a mano.
Far riposare il composto per una notte.
Versare questo composto nelle forme da Spekulatius infarinate (in caso stendere il composto e ritagliare delle forme a piacere), rovesciare con un colpo deciso i biscotti su una teglia, passarli nella parte inferiore sulle mandorle a lamelle e infornare gli spekulatius a 200° per 10 minuti. 

Nel caso non disponeste degli stampi tradizionali, difficilmente reperibi se siete "fuori zona", potete usare dei normali tagliabiscotti.