Dinacharya: I consigli ayurvedici per un pranzo equilibrato
Data di pubblicazione: 13 settembre 2016

Dopo aver visto le pratiche mattutine consigliate dall’ayurveda, ci prepariamo per andare a pranzo, secondo le indicazioni di salute e benessere di questa antica scienza!

L’ayurveda consiglia di pranzare presto, intorno a mezzogiorno, quando il potere di Pitta (energia di trasformazione) è al suo apice sia nell’ambiente esterno che in quello interno, ed il nostro potere digestivo è al suo massimo grado.

Il pranzo deve costituire il pasto principale della giornata e dovrebbe essere completo e contenere tutti i sei sapori e tutti gli elementi, in accordo con la propria costituzione, la stagione, il luogo ed il potere di agni, il fuoco digestivo.

Ecco il decalogo del buon mangiatore, perché è importante non solo ciò che si mangia ma anche come si mangia!

1. Mangia prevalentemente cibo caldo

Il cibo caldo stimola il fuoco digestivo, viene digerito velocemente, calma i gas, asciuga i muchi.

2. Mangia cibo untuoso

È gustoso, stimola il fuoco digestivo debole, viene digerito velocemente, promuove la crescita del corpo, dà stabilità agli organi di senso, accresce la forza, rende luminosa la carnagione.

3. Mangia nella giusta quantità

Il cibo preso nella giusta quantità non disturba i dosa che sono all’origine della costituzione fisica di ciascun individuo e della sua salute (ne parleremo presto sempre nel blog), promuove la longevità, transita facilmente attraverso l’intestino, non nuoce al fuoco digestivo, viene digerito senza difficoltà.

4. Mangia dopo aver completato la digestione del pasto precedente

Se si magia dopo aver ben digerito il pasto precedente, il fuoco digestivo è ravvivato, l’appetito è risvegliato, le entrate dei canali sono libere, allora quel cibo promuove esclusivamente la longevità e non vizia alcun umore.

5. Mangia alimenti che non siano incompatibili tra loro

Se si mangiano cibi incompatibili tra di loro ci si ammala dei disturbi causati dal cibo incompatibile. Anche questo sarà un argomento molto interessante che tratteremo più approfonditamente in un prossimo post.

6. Mangia in un luogo confortevole, avendo a disposizione tutti gli accessori necessari

Se si consuma il pasto in condizioni piacevoli, la mente è meno influenzata da pensieri negativi.

7. Non mangiare troppo velocemente

Per migliorare la digestione e apprezzare le qualità positive e negative del cibo, bisogna gustare e assaporare con consapevolezza ogni boccone.

8. Non mangiare troppo lentamente

Se si mangia troppo piano non si è mai soddisfatti, anche se si mangia molto, il cibo diviene freddo e la sua digestione è irregolare.

9. Mangia con concentrazione senza parlare o ridere

Mangiare con distrazione, parlando o ridendo eccessivamente, comporta  gli stessi problemi di quando si mangia troppo in fretta.

10. Mangia con la dovuta considerazione per te stesso

“Questo cibo è adatto a me e per quest’altro non è adatto”. Una simile valutazione mette in grado di scegliere il cibo più congeniale per se stessi.


Lara Muraro
insegnante di yoga e meditazione, secondo la tradizione himalayana, e terapista in ayurveda